|   Tel. 089-224887    |    Fax 089-250588    |    e-mail: sapm050003@istruzione.it    |    PEC: sapm050003@pec.istruzione.it     | 

 

 

 

 


 




Presidenza



Dirigente scolastico

prof.ssa Virginia Loddo.
e-mail:
dirigentescolastico@liceoreginamargheritasalerno.gov.it

Atto di Indirizzo


Premessa

Nella società italiana di oggi, che si presenta strutturalmente complessa e culturalmente policentrica e che, proprio per questo, fatica ad elaborare e proporre riferimenti valoriali e formativi condivisi, la scuola è chiamata a fornire alle giovani generazioni gli strumenti culturali non solo per "navigare" in una società complessa, ma soprattutto per "crescere in umanità' come persone, cioè come soggetti liberi, consapevoli e responsabili, attraverso una proposta culturale ed educativa seria e ricca di autentici significati. Per questo la scuola, che vive ed opera nell'epoca della complessità e delle contraddizioni, deve offrire non solo modelli, tecniche, metodi, strategie conoscitive ed operative, ma anche convinzioni e valori da scoprire, riconoscere ed apprezzare.

Grande è quindi il compito di una scuola che sappia sostenere i processi attraverso cui il giovane elabora il proprio progetto di vita, lo accompagni nella ricerca e gli insegni a leggere la realtà con categorie culturali illuminate dal sapere, valorizzando così la dimensione etica, della cultura e della vita, soprattutto quando questo accade in una società che conosce una profonda carenza di valori capaci di giustificare l'esistenza e che, di conseguenza, espone i più giovani alla dispersione e talvolta all'insignificanza delle scelte.

Il mio ambizioso progetto pedagogico è quello di passare da «una scuola per i giovani» a «una scuola con i giovani», affidando ad essi precise responsabilità al suo interno, accogliendo realmente le loro intuizioni, rivalutando il loro protagonismo, sviluppando la capacità di “imparare ad imparare” attraverso solidi metodi di studio.

Come somma di individui, la comunità scolastica impone una particolare attenzione alle competenze progettuali dei docenti ai quali si richiede la capacità di lavorare in gruppo, di elaborare adeguate programmazioni, di utilizzare strumenti innovativi, esercitando una sicura attività valutativa. Sono perciò da dismettere tutte le attività divenute routine che in quanto tali sfuggono al principio della verifica preventiva dei bisogni. La scuola, quindi, va pensata e costruita non in funzione di se stessa, ma per i ragazzi e i giovani che ne sono " i protagonisti centrali". Ne consegue, allora, che in una relazione responsabilmente educativa, tocca alla scuola fare il primo passo per accogliere i valori e le attese del mondo giovanile per costruire con loro il mondo che verrà! A questi principi è ispirato il progetto formativo dell'istituto che punta anche sull'innovazione a tutto tondo.

Linee di intervento

Verranno effettuate azioni di:
  -   osservazione e raccolta dei bisogni formativi e di contesto
  -   monitoraggio delle attività e miglioramento delle performance
  -   raccolta dati e revisione procedure
  -   pubblicizzazione e attività di ricerca/potenziamento/investimento delle risorse
finalizzate a perseguire un miglioramento generale delle attuali condizioni dell'istituto per cui sarà importante il contributo di esperienza e suggerimenti da parte di tutti!

 

Alcune frasi significative di Karl Popper racchiudono le linee guida del mio programma operativo:
“Il futuro è decisamente aperto. Esso dipende da noi; da tutti noi. Dipende da quello che noi e molte altre persone facciamo e faremo: oggi, domani e dopodomani. E quello che facciamo e faremo dipende a sua volta dai nostri pensieri, e dai nostri desideri, dalle nostre speranze, dalle nostre paure!
Dipende da come vediamo il mondo, e da come valutiamo le possibilità largamente disponibili del futuro...
Invece di posare a profeti, dobbiamo diventare i creatori del nostro destino. E imparare a far le cose nel miglior modo che ci è possibile e ad andare alla ricerca dei nostri errori.
Ma questo significa che dobbiamo cambiare noi stessi ! ”.


F.to Il Dirigente Scolastico
Dott.ssa Virginia Loddo


2012 Powered by Sadim & Co ©